Eventi Business

Come realizzare un video guardando in camera (alla Marco Montemagno)


Guardando le persone che parlano in televisione ti sarà capitato di stupirti del fatto che riescono ad essere fluidi e disinvolti, senza errori e pause. Avrai pensato che sono persone di grande talento che riescono a fare quello che tu, invece, non potresti mai fare, soprattutto in quel modo. Ma in effetti le cose non stanno così. Quello che permette a chi parla in televisione di essere fluido e disinvolto, ma sempre guardando in camera, è un vero e proprio suggeritore, il classico gobbo se vogliamo, ma in questo caso in versione elettronica, chiamato Teleprompter (ma si usa anche il termine gnomone).

Fluidi e disinvolti mentre si guarda in camera
Il Teleprompter permette di visualizzare il testo da leggere con l’ausilio di un sistema di proiezione. Il grande vantaggio di questo strumento è che permette di essere fluidi e disinvolti nel discorso, ma sempre guardando in camera. Un po’ come riesce a fare Marco Montemagno, un noto imprenditore digitale, autore tra l’altro del libro Codice Montemagno e fondatore della start up Blogosfere. Parlare in modo disinvolto davanti ad una telecamera, senza spostare mai lo sguardo, non è certo cosa da poco, ma l’uso di un Teleprompter rende facilissimo quello che altrimenti comporterebbe tanti problemi.

Suggerisce anche cosa fare mentre si realizza un video
Rispetto al classico gobbo il Teleprompter può fare molto di più. Si possono inserire, per esempio, dei promemoria a margine del testo, così come diventa possibile ricordare allo speaker quali sono le azioni che deve compiere mentre legge il testo. Con un sistema come il Teleprompter diventa veramente facile per chiunque realizzare un video ben fatto guardando in camera, senza staccare mai lo sguardo dallo spettatore, quindi coinvolgendolo molto di più che con un sistema in cui si legge un foglio, per esempio. Il gobbo elettronico permette di dare un’impressione di grande naturalezza mentre si parla ad una platea di persona e questo fa un grande effetto sulla controparte. Apparire naturali mentre si parla coinvolge e convince di più.

 

Tipologie di Teleprompter: Fondamentalmente esistono due tipi diversi di gobbo elettronico. Vediamoli.

Teleprompter a specchio
Questa versione del gobbo elettronico è quella maggiormente utilizzata negli studi televisivi, in quanto risponde ad una tipica esigenza di questo contesto: il testo va proiettato davanti alla telecamera di ripresa. In pratica davanti alla telecamera, a cui sta guardando lo speaker, è presente uno schermo su cui viene proiettato il testo. In questo modo lo speaker non deve mai staccare lo sguardo mentre parla ai telespettatori. Il Teleprompter a specchio è formato da due componenti principali: uno schermo, in genere un display LCD, dove compare il testo da leggere e uno specchio trasparente da un lato e riflettente dall’altro.
Teleprompter presidenziale

Il nome presidenziale deriva dal fatto che ad utilizzarlo per primi furono i presidenti americani nei loro discorsi pubblici. Come è facile immaginare, questo è il gobbo elettronico usato da chiunque abbia l’esigenza di rivolgersi ad una platea di persone in un discorso pubblico. Il Teleprompter presidenziale, a differenza di quello a specchio, è composto da due schermi sistemati a destra e a sinistra dello speaker. Su entrambi i monitor scorre lo stesso testo.

Ma quanto costa un Teleprompter?

Su Amazon ne puoi trovare di  economici da 100€ (clicca qui) oppure di professionali da 1.000€ (clicca qui).

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...